cielo

facebook
numeroverde2

instagram
mail

info@gruppolafenice.to

 

icona2
logo

© Copyright 2019, LA FENICE SAS DI MARGAROLI ELEONORA & C.  -  P.Iva: 01711270015
Indirizzo: Corso Siracusa, 148/A - 10137 - Torino (TO)

Numero Verde: 800.10.28.50  -  Telefono: +39 011.30.94.257
E-mail: info@gruppolafenice.to   -  Admin​

Cookie e Privacy Policy

WEBIDOO-LOGOFOOTER

Powered by WEBIDOO

icona2

Cos'è la pensione di reversibilità ed a chi spetta?

La pensione di reversibilità è il trattamento riservato ai “superstiti” del pensionato o del lavoratore deceduto (in questo caso viene definita “pensione indiretta”). La prestazione economica viene erogata dall’ Inps.

Oggi è legata al reddito Irpef.

La giornata dedicata a Te e alle tue necessità è il martedì pomeriggio resso gli uffici de LA CATTOLICA in Via Cassini, 22/I a Torino, il nostro legale sarà a tua disposizione.

La giornata dedicata a Te e alle tue necessità è il martedì pomeriggio
presso gli uffici de LA CATTOLICA in Via Cassini, 22/I.

 

A chi spetta?

 

Viene spiegato in modo dettagliato sul sito dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale.

Al coniuge (anche se separato o divorziato, se titolare di un assegno di mantenimento)

Ai figli (se alla data del decesso del genitore non hanno ancora raggiunto la maggiore età. Se sono studenti o universitari tra i 18 e i 26 anni, e ancora a carico alla data della morte del parente. E se sono inabili, cioè con problemi fisici o mentali)

Ai nipoti minori (anche se non formalmente affidati) se a carico degli ascendenti (nonno o nonna) alla data della loro morte

In assenza di altre figure, a fratelli celibi e inabili e a sorelle nubili e inabili, a carico della persona defunta, se non sono già titolari di una pensione.

 

Quando si riceve ?

Dal 1° giorno del mese successivo a quello del decesso del lavoratore o del pensionato, a prescindere dalla presentazione della domanda.

 

A quanto ammonta?

La pensione di reversibilità si calcola sulla base dell’assegno percepito dalla persona scomparsa, oppure in base alla pensione che il defunto già percepiva. La legge prevede importi variabili che si calcolano in base alla situazione familiare:

Spetta il 60% della pensione solo se c’è il coniuge

70% per un figlio

80% per il coniuge e un figlio o due figli senza coniuge

100% per il coniuge e i figli sono più di tre

15% per ogni altro familiare, diverso dal coniuge, figli e nipoti.

 

L’erogazione dura per sempre?

No. Il diritto alla pensione per i superstiti può cessare se il coniuge si risposa, se viene meno lo stato di inabilità di colui che la percepisce, se i figli universitari terminano o interrompono gli studi e, al compimento del 26esimo anno di età.

2

LA NOSTRA FILOSOFIA


"L’azienda di onoranze funebri opera nel più rigoroso rispetto delle richieste degli aventi diritto in merito alle comunicazioni sul servizio in oggetto, indipendentemente dalle norme sulla privacy previste dalla legge."

Create Website | Free and Easy Website Builder